1

Pakistan, due amanti uccisi dai talebani

Terribile esecuzione vicino al confine con l'Afghanistan. La donna ha implorato pietà, poi due colpi al petto

Gruppo ha mandato un video a una tv

Corriere 19/4/2009

ISLAMABAD - Uccisi perché avevano una relazione al di fuori del matrimonio. Un gruppo di talebani del Pakistan ha eseguito la "condanna a morte" di un uomo e una donna nel distretto di Hangu, vicino al confine con l'Afghanistan. Il tutto è stato filmato e il video inviato alla televisione pakistana Dawn News. Si vedono l'uomo e la donna, rispettivamente di 40 e 45 anni, colpiti da proiettili tra l'incitamento generale. Tra il pubblico anche parenti dei due condannati.

DUE COLPI AL PETTO - Prima è stata uccisa la donna, con due pallottole nel petto. Nel video la si vede a terra, ferita a morte ma ancora viva. I presenti chiedono urlando di ammazzarla, cosa avvenuta poco dopo. Prima di essere uccisa la quarantenne in lacrime ha implorato pietà ai suoi esecutori, negando la relazione extra matrimoniale: «Abbiate pietà di me, per favore abbiate pietà di me. Le accuse contro di me sono false. Nessun uomo mi ha mai toccato». È stato inutile. All'uomo è stata riservata un'altra fine: una raffica di colpi di kalashnikov. Non si sa quando sia avvenuta l'esecuzione, la tv Dawn News ha ricevuto il video venerdì da un gruppo di talebani.