1
Zawahiri serra le fila in Nord Africa

Un messaggio per tenere insieme le «truppe jihadiste»

Stranieri e Gheddafi nel mirino di Al Qaeda: un modo per rilanciare l'azione nel Maghreb

Guido Olimpio

WASHINGTON – Gli islamisti violenti in Nord Africa sono sotto pressione. Hanno subito perdite, molti dei loro capi sono stati uccisi o catturati. La scelta di allinearsi a Osama assumendone persino il «marchio» – è il caso degli algerini di «Al Qaeda nella terra del Maghreb» si è rivelata controproducente. Perché ha provocato divisioni in una realtà di per sé ridotta ed ha allontanato diversi militanti.

STRANIERI NEL MIRINO - Inoltre le autorità di Algeri hanno avuto vita facile nel sostenere la necessità di una lotta senza quartiere contro i terroristi, ottenendo solidarietà e appoggi anche all’esterno. L’ennesimo messaggio di Ayman Al Zawahiri, accompagnato da quello di Abu Lait Al Libi, è modo per tenere insieme «le truppe jihadiste» e ribadire quali sono i nemici. Oltre ai capi di stato del Nord Africa, l’ideologo di Al Qaeda indica gli stranieri, in particolare francesi e spagnoli presenti in Algeria e in Marocco. L’obiettivo è quello di spingere i seguaci a colpire aziende, tecnici, imprese che lavorano in questi paesi. E’ già accaduto in passato e malgrado l’organizzazione terroristica sia sulla difensiva non si può escludere che cerchi il rilancio con un attentato spettacolare.

CONTRO GHEDDAFI - L’altro aspetto del messaggio che merita una sottolineatura è quello che riguarda il Gruppo combattente libico, una formazione che ha sempre diluito i suoi uomini nelle organizzazione sorelle (algerine e marocchine). Annunciando l’adesione del Gcl ad Al Qaeda, Al Zawahiri vuole alimentare l’idea di un grande fronte in Nord Africa sotto l’egida di Osama. Inoltre ribadisce l’ostilità verso Gheddafi perché ha collaborato con gli americani nella guerra al terrorismo. Da sponsor di assassini feroci – pensate ad Abu Nidal – il colonnello si è trasformato in un buon alleato di Washington facendo da sponda a operazioni clandestine e fornendo informazioni preziose sulla realtà radicale in Medio Oriente. Per prendere un pirata devi usare un pirata.