1

Sezione: varie - Pagina: 039

(25 aprile, 2007) Corriere della Sera

 
 

THEO VAN GOGH

 

Un film coraggioso pagato con la vita

     

Il regista olandese Theo van Gogh (nella foto) fu sgozzato il 2 novembre 2004, nel pieno centro di Amsterdam, da un fanatico musulmano di origine marocchina, Mohammed Bouyeri. La sua «colpa» consisteva nell' avere girato il cortometraggio «Submission», sceneggiato da Ayaan Hirsi Ali: una forte denuncia della condizione subalterna della donna nell' Islam, che fu condannata come blasfema da vari esponenti religiosi. Fra le sequenze fece scandalo quella in cui si vedevano versi del Corano scritti sulla schiena di una donna nuda. Il film, ritirato dalla circolazione, č reperibile sul Web.