menzogna islamica: il falso funerale di un fedayn

 

(10/6/2012) La propaganda antiebraica ripete sempre ossessivamente che i cattivi Israeliani massacrano i poveri, buoni e innocenti Palestinesi. Ora, lasciando da parte l'ovvia considerazione preliminare che una "nazione" palestinese non č mai esistita prima del 1967, ovvero prima che la propaganda islamica antiebraica la inventasse per far leva sul sentimentalismo etno-nazionalistico degli stolti Europei, guardate questo filmato: un corteo di persone sta trasportando un sedicente Palestinese ucciso dall'esercito israeliano; all'improvviso un elicottero militare di Gerusalemme scende a bassa quota sul corteo funebre e tutti se la danno a gambe... anche il morto!

Quando l'elicottero si allontana, il finto defunto si sdraia sul catafalco, i finti parenti lo ricoprono con la bandiera verde dell'Islam, e il corteo riprende il suo show a beneficio dei media occidentali. Ma ecco che l'elicottero di Tsahal torna a far capolino; nuovo fuggi fuggi generale, il morto si alza e scappa via per la seconda volta. L'elicottero si allontana nuovamente, e nuovamente si riforma il finto corteo funebre.

Nulla di cui sorprendersi: non sta forse scritto nel Corano che i musulmani devono mentire ai non-musulmani per ingannarli, dividerli e annientarli meglio? Quindi, la prossima volta che un giornalista no-global o un intelllettualoide antisemita strilla al massacro dei poveri Palestinesi da parte dei cattivoni Israeliani, diffidate, gente, diffidate...

 

viva israele, dolce terra di liberta' !

ANNUIT COEPTIS

 

 

*****************************************************************************

 

Indietro