BIN LADEN È STATO UCCISO,

ORA IL MONDO È UN POSTO MIGLIORE.

E OBAMA È "PROMOSSO"

 

 

(2/5/2011) Ieri, domenica 1° maggio 2011, con il favore dell'Altissimo, un commando di 14 membri scelti dei Navy Seals, il reparto incursori d'élite della Marina degli Stati Uniti d'America, è penetrato in Pakistan a bordo di un elicottero, si è diretto verso la cittadella fortificata di Abbottabad, a circa 60 Km dalla capitale Islamabad, è penetrato in una villetta superblindata difesa da muri di cinta alti 5 metri, e ha ucciso il fanatico terrorista assassino Osama Bin Laden, capo della rete terroristica islamica di Al Qaeda, mandante dell'attentato alle Torri Gemelle del 2003, degli attentati contro le ambasciate americane di Nairobi e Dar-es-Salaam, dell'attacco contro l'incrociatore "Uss Cole", delle stragi dell'11 settembre 2001 a New York e Washington, degli attentati a Bali, Casablanca, Madrid e Londra, dell'uccisione del giornalista ebreo-americano Daniel Pearl e di migliaia di altri innocenti in tutto il pianeta. Osama Bin Laden, dopo aver opposto resistenza, è stato ucciso con un colpo alla testa insieme a un figlio, a due terroristi portamessaggi e a una donna. Il suo corpo è stato portato nella base statunitense di Baghram in Afghanistan, dove si è proceduto al prelievo del Dna che è stato confrontato con quello di una sua sorella morta a Boston anni fa; l'esame ha avuto esito positivo. Infine, il cadavere di Bin Laden è stato trasportato su una portaerei Usa in navigazione nel Mare Arabico, sulla quale si è tenuto un funerale secondo il rito musulmano, dopodiché la salma è stata sepolta in mare per impedire che la sua tomba diventasse un funesto luogo di culto del fanatismo islamico.

Il Partito Mondialista e il Comitato Direttivo dell'Associazione Internazionale "New Atlantis for a World Empire", in unione fraterna con tutti gli associati, esprime la sua soddisfazione per l'impeccabile riuscita del blitz compiuto dalle forze speciali americane, degna conclusione di una caccia iniziata nel 1998 da Bill Clinton quando lanciò un doppio attacco missilistico contro le basi talebane in Afghanistan e contro una fabbrica di armi chimiche in Sudan, paese il cui regime fondamentalista islamico in quel tempo ospitava e proteggeva Bin Laden. L'uccisione di Osama Bin Laden fa giustizia finalmente di tante previsioni di falsi profeti interessati sul tramonto dell'Impero Americano, di tante menzognere insinuazioni su presunte collusioni affaristiche tra il clan Bin Laden e l'ex Presidente degli Stati Uniti George Walker Bush, di tante odiose e ciniche "teorie del complotto" sulla strumentalità del terrorismo islamico a "piani imperialistici" degli USA volti a "dividere i popoli d'Eurasia" e instaurare il "dominio mondiale del Capitale e della Tecnica", bla bla bla... Oggi la destra del Signore si è levata, l'America ha ritrovato la sua potenza e l'orgoglio della sua missione liberatrice, e i nemici di libertà e democrazia tremano rannicchiati nei loro covili. Oggi, finalmente, il nemico di Dio e del genere umano ha avuto la giusta punizione per i suoi misfatti, e il mondo è un posto migliore.

Ma c'è di più. Da George Washington in poi, TUTTI i Presidenti degli Stati Uniti d'America sono stati massoni, per la precisione membri del Rito Scozzese Antico e Accettato (madre di tutte le logge "anglosassoni" che emanano da NOI, e che a differenza dei massoni "scismatici" franco-italo-tedesco-spagnoli, atei, materialisti e anticlericali, professano la fede in Dio e nell'immortalità dell'anima e usano la Bibbia come loro libro sacro), e quando sono stati eletti erano massoni del 33° grado, vale a dire Gran Maestri... tutti tranne Barack Hussein Obama, che per la sua età (è una decina d'anni più giovane dei suoi predecessori) e per la sua posizione favorevole all'aborto (che nella massoneria scozzese non esclude dall'accesso, come per noi Templari, ma ostacola l'avanzamento) FINORA era del 32°. Ma oggi che il fanatico capo terrorista assassino Osama Bin Laden, l'arcinemico di Cristo, dell'America e dell'umanità, è stato ucciso, oggi finalmente noi mondialisti possiamo annunciare al mondo la verità: per due anni e mezzo la permanenza in carica di Obama è stata precaria, perché egli avrebbe dovuto legittimarla superando l'esame per diventare MASSONE DEL 33° GRADO E GRAN MAESTRO DEL RITO SCOZZESE ANTICO E ACCETTATO. Oggi, portando a compimento l'eliminazione di Osama Bin Laden, Barack Hussein Obama ha superato l'«esame».

annuit coeptis

 

 

*****************************************************************************

 

Indietro